Zef Giuseppe Chiaramonte

Zef Giuseppe Chiaramonte <1946> è un arbëresh di Sicilia.

Già docente nei licei, poi direttore bibliotecario, vive e opera a Palermo.

Studioso dell’Europa Orientale, ha perfezionato le sue conoscenze sui Balcani con stages presso le Università di Salonicco e di Prishtina.
Per vari anni ha tenuto corsi liberi di alfabetizzazione e cultura arbëro-albanese nelle scuole pubbliche e nella biblioteca da lui diretta.

Come interprete ufficiale, da marzo a giugno 1991 ha collaborato con la Prefettura e la Questura di Palermo alla migliore riuscita del Centro di Ospitalità Albanesi di Buon-fornello (COAB), ricevendone nota di merito da parte del Prefetto Jovine.

Nel 1999 ha accolto i pro-fughi kosovari presso l’ex base americana di Comiso, facendo da interprete al Ministro degli Interni, Rosa Russo Jervolino e, in seguito, al Presidente Ibrahim Rugova.

Nel Kosovo libero ha collaborato con l’UNMIK (United Nations Mission in Kosovo) per conto di alcune ONG e come osservatore durante le prime elezioni democratiche.

Già componente del Comitato Esecutivo Regionale A.I.B. (Associazione Italiana Biblioteche), è corrispondente della Radio Vaticana-Sezione in lingua albanese, segretario del Comitato Italiano Pro Kosovo, responsabile per la cultura arbëreshe e albanese del Centro Internazionale di Studi sul Mito.

È autore, tra l’altro, di Noi veniamo dall’Albania, ed. Sinnos, Roma, 1992 e de La Terra di Costantino: Bizantini Arabi Normanni e Albanesi a S. Cristina Gela: fonti documentarie, Palermo, 2002.

Per i suoi interessi in campo albanologico la Facoltà di Lettere dell’Università di Palermo gli ha conferito il titolo di cultore della materia.

Elenco libri