Tra gli albanesi di Calabria

Viaggio tra gli albanesi d’Italia all’inizio del Novecento

Tra gli albanesi di Calabria

Presentazione del libro

È il racconto di un viaggio fatto dall’autore, nel 1905, nei centri albanesi della Provincia di Cosenza per conoscerne la realtà, le condizioni di vita, il livello di conservazione del rito bizantino. Volume in brossurao, cm 13,5×21, pp. 52, copertina a colori.

Emblematico questo passo di Raymund Netzhammer:

“Lo scopo principale del mio viaggio, era di venire a conoscere la patria dei miei alunni e le condizioni ecclesiastiche locali. Queste ultime sono tanto più caratteristiche in quanto quegli albanesi, circondati completamente da latini, hanno mantenuto il rito greco della loro patria.

In tal guisa viaggiai alcune ore tranquillo verso il nord. Sapevo che prima dovevo scendere verso il golfo di Taranto, presso la stazione di Corigliano”

(Raymund Netzhammer, Tra gli albanesi di Calabria, Il Coscile, 2003, pag. 10).

E ancora sempre di Netzhammer:

“Eravamo appena usciti fuori del villaggio che già il loquace vecchio aveva portato felicemente la conversazione sul grande eroe nazionale Skanderbeg. Egli parlava con tale entusiasmo e con tale chiarezza delle gesta di questo eroe degli albanesi che si sarebbe potuto credere che il vecchio cantore fosse stato lo scudiero dell’eroe in tutte le sue dure battaglie contro i turchi. Eppure le battaglie e le vittorie dell’ardito Giorgio Castrista che propriamente si chiama Skanderbeg, avvennero nella metà del XV secolo” (Op. cit).

Dettagli

Autore: Raymund Netzhammer
Genere: Studi culturali e sociali
Editore: Il Coscile
Anno di pubblicazione: 2003
ASIN: 8887482438
ISBN: 9788887482430

Acquista ora