Tempi che sono

Zeiten wie diese…kohë që janë…

Tempi che sono
di Gentiana Minga

Presentazione del libro

Il 13 novembre del 2017, sotto il pianale di un vagone di un treno-merci fermatosi a Brennero e diretto in Austria, agenti della polizia ferroviaria trovarono in stato di ipotermia un piccolo bambino di 5 anni. Intontito e raggomitolato se ne stava aggrappato ad una grande borsa piena di oggetti femminili. Ricoverato in ospedale, il bambino disse di chiamarsi Anthony e di venire dalla Sierra Leone.

E’ da questo fatto di cronaca che trae ispirazione la prima parte dell’ultima uscita di Minga, edizione Terra D’Ulivi (collana Granati) :“ Oh, Anthony, piccolo Anthony, sei trai i salvati!/ Cristallo dell’alba novembrina e pistillo di papavero,

 sei tra i salvati!”

Il bisogno indispensabile che l’essere umano osservi con  diligenza e onestà dentro di se pare che sia il filo conduttore dell’intero volume, giacché:

In verità (…)

nessuno e niente sa di essere mai stato

tutto quello che è nato,

e tutto quello che è morto.

 

Il volume,  articolato in 4 parti, ( Ad Anthony, Il camino degli autoctoni/ Der Gang der Autochthonen, L’eco del pargolo, “ Tempi che sono…/Zeiten wie…) è costituito dalla presenza, accanto ai testi  in italiano, di quelli in albanese e in tedesco, con  traduzione di Werner Menapace, traduttore e autore sudtirolese, e  di Ilir Ferra, autore e traduttore albanese.

Dettagli

Autore: Gentiana Minga
Genere: Poesie
Editore: Terra d’ulivi
Anno di pubblicazione: 2021
ISBN: 9788832006766