Viaggio in Calabria

Viaggio in Calabria

Presentazione del libro

Conosciuto soprattutto come romanziere, Dumas fu anche un grande viaggiatore. Le sue descrizioni sono piacevoli, interessanti, attuali e lasciano trapelare uno spirito di attento osservatore di uomini e cose.

In Italia Dumas soggiornò più volte e a lungo, in particolare a Napoli.

Il viaggio in Calabria fu intrapreso nell’autunno del 1835 subito dopo aver visitato la Sicilia. Lo scrittore, sorpreso da un’improvvisa tempesta, che gli impedì di proseguire la navigazione verso nord, fu costretto a percorrere via terra, da Villa San Giovanni a Cosenza, la Calabria.

Tra terremoti e piogge torrenziali, tra racconti gustosi e personaggi singolari, il viaggio di Dumas si trasforma in un avventuroso resoconto stilato con sagacia ed ironia, che non mancherà di appassionare e dilettare il lettore.

Si riporta un passo di Dumas dalle pagine dal titolo “Bellini”:

“Dopo un’ora e mezza di cammino arrivammo a Vena. La nostra guida non vi aveva ingannati perché alle prime parole che rivolgemmo ad un abitante del paese ci fu facile capire che la lingua che parlavamo gli era perfettamente sconosciuta come a noi quella nella quale ci rispondeva. Ciò che venne fuori da quella conversazione fu che il nostro interlocutore parlava un dialetto greco – italico e che il paese era una delle colonie albanesi che emigrarono dalla Grecia, dopo la conquista di Costantinopoli da parte di Maometto II”

(Alexandre Dumas, Viaggio in Calabria, Rubbettino, 1996, pag. 113).

Dettagli

Autore: Alexandre Dumas
Genere: Classici
Editore: Rubbettino Editore
Anno di pubblicazione: 2007
ASIN: 884981545X
ISBN: 9788849815450

Acquista ora

Acquista da Amazon