Drita Çomo

Drita Çomo, poetessa albanese, visse sotto la dittatura di Enver Hoxha. La sua famiglia, considerata dal regime “nemico del popolo”, fu perseguitata aspramente nelle carceri e nei campi d’internamento dalla dittatura comunista.

Drita morì il 19 febbraio 1981, completamente sola, in un letto dell’Ospedale Oncologico di Tirana. Scrisse per sé il diario e le poesie, senza sapere che un giorno sarebbero stati pubblicati.

Le sue annotazioni e i suoi versi, creati sotto la minaccia del controllo improvviso della polizia, giungono oggi al lettore italiano nella traduzione dall’albanese di Klara Kodra e con la prefazione di Ismail Kadare.

Elenco libri