L’osso del gallo

L’osso del gallo

Presentazione del libro

Il 1990 ha rappresentato per l’Albania l’anno della fine della repressione comunista e l’esodo della popolazione albanese, la quale, estremamente impoverita e depredata di ogni risorsa, si è riversata dalle campagne alle città nella speranza di ottenere condizioni di vita migliori.

Molti sono giunti in Europa, portando nel cuore il ricordo del loro Paese e le atrocità subite in un clima di oppressione e di terrore. Lufta Agim, riferendosi a quei momenti, ci ha raccontato delle storie bellissime, intrise di saggezza popolare e semplicità.

Recano il fascino di un mondo lontano, in cui gli uomini, strettamente connessi ai ritmi della natura, vivono la loro esistenza nella piena consapevolezza dell’ineluttabilità di ogni cosa, e sono rassegnati all’oscurantismo in cui versa il loro Paese. La raccolta dei brani qui proposti è molto avvincente e certamente nel lettore insinuerà una certa curiosità.

La narrazione presenta un ritmo vivace e rapido, caratterizzato dalle giuste pause e battute che si inseriscono in tutto il corpo narrativo.

Dettagli

Autore:
Genere: Narrativa
Editore: Gruppo Albatros Il Filo
Traduzione di:
Anno di pubblicazione: 2024
ASIN: 8830689084
ISBN: 9788830689084
Acquista ora
Acquista da Amazon