Le prime voci dell’italofonia albanese

Elvira Dones, Ornela Vorpsi, Anilda Ibrahimi

Le prime voci dell’italofonia albanese
di Fabio M. Rocchi
Acquista ora!

Presentazione del libro

Sotto l’etichetta della migrazione italofona di area balcanica sono state raccolte, soprattutto nel primo decennio degli anni Duemila, numerose testimonianze letterarie, autentiche e dolorose, che provenivano da un mondo in dissoluzione.

I conflitti etnici e geopolitici che hanno attraversato quelle terre sul finire del secolo scorso, assieme alle depressioni tardocapitaliste successive, hanno liberato voci che erano spinte dall’urgenza di raccontare, nel tentativo di ricostruire per sé e per le generazioni future una nuova e più complessa identità.

Iscritta in tali coordinate, la letteratura italofona di provenienza albanese costituisce certamente un fenomeno consistente. In due decenni si è formato un vero e proprio canone compatto di autori, tutt’ora in evoluzione, con moltissimi nomi e una bibliografia critica piuttosto estesa.

La prima fase di quello che, dunque, deve essere considerato come un vero e proprio movimento letterario, è rappresentata da tre straordinarie figure femminili, scrittrici e intellettuali. Elvira Dones, Ornela Vorpsi e Anilda Ibrahimi prendono la parola dopo il crollo del regime di Enver Hoxha e delineano, di storia in storia, un universo narrativo affascinante e molteplice, sempre più lontano dai postumi di quel trauma collettivo e al contrario progressivamente inserito in una attualità globalizzata.

Questo libro ne analizza le opere, in un confronto serrato con i testi, nel tentativo di distinguere la rispettiva originalità degli immaginari.

Dettagli

Autore: Fabio M. Rocchi
Genere: Linguistica
Editore: Artemide Edizioni
Anno di pubblicazione: 2021
Pagine: 236
ASIN: 8875753776
ISBN: 9788875753771

Acquista ora

Acquista da Amazon