Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945

a cura di Elena Aga Rossi e Maria Teresa Giusti

Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945

«Una ricerca mirabile, fredda e precisa nei suoi referti fattuali, ma da cui traluce a ogni pagina un’emozione e una commozione a stento tenute a freno»
Ernesto Galli della Loggia

«si sono dovuti aspettare quasi settant’anni per arrivare a un libro come questo, che ricostruisce finalmente in dettaglio quella vicenda fin nei particolari più allucinanti»
Il foglio

Acquista ora!

Presentazione del libro

Nel 1939 l’Italia fascista invadeva l’Albania e di lì, nel 1940, tentava la conquista della Grecia, portata a termine con il soccorso decisivo della Germania. Poi fu la volta della Jugoslavia. Fra 1940 e 1943, l’Italia aveva occupato in tutto o in parte Slovenia, Croazia, Dalmazia, Erzegovina, Montenegro, le isole Ionie, la Grecia.

Quando sopravvenne l’armistizio dell’8 settembre 1943, oltre il 30 per cento dell’esercito italiano, 650 mila uomini, era nei Balcani. Nel libro si racconta per la prima volta l’intera parabola degli italiani nei Balcani: l’occupazione, la lotta ai partigiani, la crisi dell’8 settembre fra rimpatri caotici, cattura da parte dei tedeschi, collaborazionismo o resistenza (come nel caso di Cefalonia), adesione alla lotta partigiana jugoslava, come fece la divisione Garibaldi, per terminare con le complesse questioni del rientro dei prigionieri in mano jugoslava e della rimozione dei crimini di guerra italiani.

Dettagli

Autori: Elena Aga Rossi, Maria Teresa Giusti
Serie: Balcani
Genere: Storia e memoria
Editore: il Mulino
Anno di pubblicazione: 2017
ASIN: 8815271597
ISBN: 9788815271594

Acquista ora

Acquista da Amazon

Libri correlati

Articoli pertinenti

Non ci sono libri disponibili
Pubblicità