Albania proibita. Il sangue, l’onore e il codice delle montagne

Albania proibita. Il sangue, l’onore e il codice delle montagne

A cura di Sisto Capra

Presentazione del libro

Il libro è un affascinante viaggio nell’Albania tra cronaca e storia, presente e passato, attualità e Medioevo. La cronaca ha per oggetto la piaga delle vendette del sangue, che dilaga provocando centinaia di omicidi, motivo di infinite dispute tra uomini politici, giuristi, intellettuali e responsabili delle organizzazioni umanitarie internazionali.

La storia, invece, è incentrata sulla figura di Lek Dukagjini, leggendario principe del XV secolo, compilatore del Kanun, o Codice delle Montagne, l’antica legge orale consuetudinaria che ha regolato per secoli i rapporti di famiglia, la proprietà, il lavoro e la giustizia in genere, nei villaggi e nelle tribù dell’Albania del nord.

Il libro contiene un documento eccezionale: il testo integrale del Kanun, raccolto all’inizio del XX secolo dal frate francescano Shtiefen Konstantin Gjeçov, nella traduzione italiana del frate Paolo Dodaj.

AA commento del Codice, spiccano il contributo del principe Gjon Gjomarkaj, discendente di Dukagjini, uno dei maggiori esponenti della comunità arbëreshe dell’Italia meridionale, e l’analisi del Kanun all’epoca del regime di Enver Hoxha a cura dell’editore tiranese Arben Xoxa.

Con la versione integrale del Kanun di Lek Dukagjini e saggi di Gjon Gjomarkaj.

Dettagli

Autori: Arben Xoxa, Gjon Gjomarkaj, Sisto Capra
Serie: Kanun
Genere: Studi culturali e sociali
Editore: Mimesis Edizioni
Anno di pubblicazione: 2000
Pagine: 246
ASIN: 888483001X
ISBN: 9788884830012