Vivere sull’isola

Vivere sull’isola

Presentazione del libro

Un romanzo storico e d’attualità, dentro e fuori dal tempo, universale come lo scontro fra religioni e culture, come le lotte di potere che plasmano il mondo e le vite dei singoli. Le vicende narrate prendono il via nel 1600 e ripercorrono la storia albanese lungo tre generazioni, fra i Balcani, l’isola di Creta, la Turchia, l’Adriatico e alcune città italiane. Protagonista è un cristiano che di mestiere cura gli animali e vende le pecore in un’Albania occupata dai Turchi e assoggettata all’Impero ottomano.

In un mondo che sta cambiando rapidamente, dove la vecchia religione ― quella cristiana ― diventa motivo di stigma sociale e di esclusione davanti all’avanzata dell’Islam, il protagonista sceglie di fare quel che di lì a poco sarà inevitabile per tutti: diventare musulmano. Questa conversione però determinerà la sua esclusione, insieme a tutta la famiglia, dalla comunità di origine, quella cristiana.

Con uno stile che condensa grande ricchezza espressiva ed estrema semplicità semantica, Blushi racconta la violenza e l’assurdità del processo di islamizzazione degli albanesi dopo l’invasione della Turchia, il volto più brutale delle imposizioni sociali che schiacciano i singoli e i popoli, frantumando culture e identità.

Dettagli

Autore: Ben Blushi
Genere: Narrativa
Editore: Besa Muci Editore
Traduzione di:
Anno di pubblicazione: 2022
ASIN: 8836293069
ISBN: 9788836293063

Acquista ora

Acquista da Amazon