Gli albanesi in Italia. Conseguenze economiche e sociali dell’immigrazione

A cura di Rando Devole, Franco Pittau, Antonio Ricci, Giuliana Russo, IDOS, Roma 2008

Gli albanesi in Italia. Conseguenze economiche e sociali dell’immigrazione

Presentazione del libro

Un libro dedicato alla collettività albanese in Italia per rilevare i cambiamenti di questi ultimi vent’anni: dal primo sbarco del 1990, quando l’Albania era ancora sotto regime comunista, ai giorni nostri.

Negli anni ’90 gli albanesi in Italia erano il prototipo di una presenza indesiderabile, complici gli scafisti e gli ingressi irregolari, una sorta di capro espiatorio. Oggi i 400 mila albanesi soggiornanti in Italia costituiscono una presenza “normale”, sempre più apprezzata nel lavoro e nella vita sociale, con ridotti addebiti giudiziari salvo quelli riguardanti la criminalità organizzata.

La ricerca non si limita all’Italia e, nella seconda parte, viene analizzato l’impatto migratorio sull’Albania sia con le rimesse in denaro che con il ritorno fisico, le relative iniziative imprenditoriali e la valorizzazione delle competenze acquisite all’estero.

Entrambe le parti del volume sono completate da testimonianze e ricerche sul campo, tra le quali una di Caritas Italiana su più di cinquecento albanesi rimpatriati.

I capitoli di natura storica e socio-statistica si intrecciano con riflessioni giuridiche, imprenditoriali ed economiche e illustrano il modello d’integrazione in Italia e i rapporti bilaterali tra i due paesi.

Il volume, realizzato nell’ambito del progetto comunitario “Aquifalc”, mostra quanto sia fondato l’auspicio del Cnel di non ridurre la politica migratoria alle sole misure di pubblica sicurezza.

Dettagli

Autori Vari
Serie: Gli albanesi in Italia
Generi: Antologia, Studi culturali e sociali
Editore: Centro Studi e Ricerche IDOS
Anno di pubblicazione: 2008

Libri correlati

Articoli pertinenti

Non ci sono articoli disponibili